Tre mesi di infi.ma. | Tremila contatti | Una precisazione

infi.ma.

Con lo sguardo rivolto principalmente a Leverano, a quasi tre mesi dalla prima uscita di infi.ma. e con più di tremila visite totali siamo naturalmente molto soddisfatti, ma siamo anche più affamati di prima.

Ne approfittiamo per abbracciare chi legge, chi partecipa, chi ha scritto e commentato e chi si è speso dando a suo modo una mano.

Continua a leggere

“Leverano in fiore”: manifestazione in bianco e nero!!

Si sono spenti i riflettori ed è calato il sipario sulla manifestazione “Leverano in fiore 2013”.

A dire il vero un po’ l’amaro in bocca questo evento ce l’ha lasciato!

“Leverano in fiore” (… o Note Fiorite, a noi poco importa …) è una rassegna nata negli anni ’80 al culmine del boom del settore floricolo leveranese ed arrivata fino ai nostri giorni, seppur a singhiozzi. Vorrebbe avere lo scopo di promuovere le produzioni florovivaistiche del nostro territorio e favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta dei beni oggetto della manifestazione stessa.

Scusateci, ma questo non lo abbiamo visto!

Continua a leggere

11 Marzo/11 Maggio – Consulta delle Associazioni Leverano: Fumata nera = arrosto bruciato!

orologio

Ricordate? “Consulta delle Associazioni Leverano: FUMATA NERA!!”

Ci eravamo lasciati dopo la paradossale assemblea dell’11 marzo u.s.  con la promessa e la speranza che in tempi brevi sarebbe stato risolto l’equivoco e si sarebbe potuto rimettere in moto la Consulta delle Associazioni.

Continua a leggere

Insieme per Leverano, dodici mesi di inerzia

comune leverano-3

A un anno dall’ultima tornata elettorale, la maggioranza in Comune ha pensato bene di presentare le proprie gesta in una pubblica assemblea.

Non ci siamo andati, lo confessiamo. E non abbiamo la più pallida idea di cosa possano, in realtà, aver raccontato ai loro.

A noi di questi dodici mesi viene in mente soprattutto un’amministrazione comunale caratterizzata dall’assenza di politiche sociali, dall’ingombrante presenza (e cattiva gestione) di un affaire privato come il disastroso caso del birrificio, dal clamoroso ritardo nella partenza del servizio di mensa scolastica, dalla sostanziale inerzia politica e amministrativa, condita con buone dosi di arroganza quando la stessa amministrazione si vedeva costretta sulla linea difensiva.

Allora, lo slogan dell’assemblea pubblica organizzata per raccontare favole sarebbe suonato meglio così:

un anno di scarso lavoro, di disimpegno,

di azione per una storia vecchia!

fantasmini

Segnali: “Assalto a un tempo devastato e vile” di Giuseppe Genna

assalto-a-un-tempo

Questo mese segnaliamo Assalto a un tempo devastato e vile: un mosaico denso di storie personali, pensieri, temi sociali, riflessioni politiche, letterarie, artistiche, anche spirituali. Tuttavia, si tratta di un mosaico disarmante, poiché questo libro spalanca una vera e propria voragine profonda nello scorrere di tempi bui. Ma è anche un’opera alla ricerca continua di un dialogo con questa voragine. Un diario. L’autore è Giuseppe Genna, una voce che all’indomani dell’uscita di Assalto a un tempo devastato e vile “fece gridare alla nascita di una voce potente e originalissima della letteratura italiana”.

Continua a leggere

Sulle energie alternative e sull‘altro mondo possibile

DSCN1593

Solo alcuni mesi fa, mi è successo di avere a che fare con una squadra di tecnici operai che mettevano pannelli solari (campi fotovoltaici) in una fattoria vicino alle Fattizze.

Parlando parlando mi prospettarono, mi proposero un contratto per ospitare da noi, in campagna, un impianto per produrre energia elettrica da oli vegetali combustibili. Tutto finanziato! Bastava avere un locale per mettere questo piccolo generatore e un deposito per stoccare l’olio combustibile (soia o colza).

Continua a leggere