Infi.Ma.

Infi.Ma. è un luogo in cui raccontare il nostro territorio e raccontare al nostro territorio: Leverano, Lecce.

Dal malcontento e dalla rabbia, dai dibattiti e dalle iniziative, dalla voglia di partecipazione e dalle persone che animano i luoghi di confine nasce Infiniti Marginali, dove il “margine” segna ciò che non è disciplinato dall’ordine discorsivo dominante di questi o quei poteri politici, di questi o quei poteri economici, di queste o quelle cricche economico-politiche di una città del sud.

Una città del sud dove c’è tanta disoccupazione, il precariato è la regola e il ricatto del lavoro la normalità quotidiana, anche per quelle realtà che vorrebbero rappresentare l’immagine produttiva della città stessa proiettandola all’esterno.

Una città dove anche la terra soffre.

Eppure, una città dove, vogliamo credere, c’è ancora tanta dignità, tanta capacità e creatività sociale. Infi.Ma. è espressione di questa creatività sociale declinata in tutte le sue forme dal protagonismo dei margini senza simboli di partito.

Non solo.

Infi.Ma. è anche trampolino di lancio per idee e proposte nate dal confronto.

Infi.Ma. è margini in movimento, margini in cerca di fuoco.

Infi.Ma. è sole che si interroga…

…a che punto è la notte?

Perchè “Infiniti Marginali”

I margini – territori di confine – non appartengono a nessuno. Non possono essere organizzati, sono i territori della libera evoluzione, da cui la vita, l’originale, l’inaspettato può venire al mondo. In un mondo dominato dalla teoria, dall’organizzazione, dal “sapere”, il margine è il luogo dell’imprevisto, del movimento, dell’instabilità come dell’in-decisione.

Inafferrabile e mutevole, il margine è infinito: mai potrà conoscere la perfezione, la conclusione di ciò che è finito, completo, passato.

In quanto tale, è la madre di tutte le perfezioni, nel bene e nel male, poiché occupa un territorio al di là del giudizio, un territorio franco, di tutti e nessuno, sospeso nel fluire e intrecciarsi delle infinite possibilità che nascono dal libero incontro di sentire diversi.